Numero Verde 800.980.464 |PRIVACY | CONTATTACI | PUBBLICITA'| Vai a MEKA.IT

Interior Design Campania
1
Mar

Interior Design: dalla storia al futuro

Interior Design: un dialogo con il tempo, fra passato e futuro, tradizione e innovazione. Ecco una possibile definizione di quel mestiere e insieme di attività che, in Italia e soprattutto in Campania, nasce da una commistione di passione e professionalità che affonda le sue radici nella storia per crescere e puntare al cielo del successo.

Che si fa notare, come dimostra il recente coinvolgimento della città di Napoli nella prima edizione della Tianjin International Design Week, con le mostre di Riccardo Dalisi, Marcello Panza e delle altre eccellenze storiche del capoluogo, dei designers dell’ADI e dello studio Minimo, principale fulcro del padiglione italiano dell’evento.

Che, come ci ha tenuto a sottolineare l’assessore alle Infrastrutture del Comune di Napoli Mario Calabrese, guarda finalmente ai nuovi orizzonti della qualificazione del territorio, per renderlo, a partire dal suo centro, “moderno, attrattivo e dinamico”, capace di sfruttare al meglio il proprio infinito potenziale.

Interior Design: orizzonti di gloria?

Interior Design Sergio Catalano

Espana, di Sergio Catalano – da www.adelerotella.com

La sfida sta nel mantenere ed esportare l’equilibrio fra la “personalità” delle tecniche storiche di lavorazione – l’arte del fatto a mano, per come la intende ad esempio la bottega Cevi delle maioliche vietresi – e le nuove tendenze ed esigenze del mondo del design. Una sfida che la Campania, in virtù della spiccata creatività e del forte spirito di adattamento che da sempre caratterizzano le sue scuole e i suoi laboratori, ha tutte le carte in regola per vincere in partenza.

Perché, qui più che in altri luoghi, il sentimento con cui è vissuto e praticato il mestiere di designer viene trasmesso e condiviso attraverso una vera e propria rete connettiva, un
network di professionalità, stili produttivi e realtà aziendali sempre attivo, creativo, pronto a “mettersi in mostra”
.

La vitalità del settore design in Campania si nutre di invenzioni, re-invenzioni, tradizioni artigianali e specializzazioni tecniche di altissimo livello, ma anche e soprattutto di confronto: dal Mercato Meraviglia al Festival Internazionale del Design, passando per le più piccole esposizioni locali di designer e artigiani indipendenti, fino alla Settimana del Design Campano primaverile, Napoli e gli altri centri del territorio non hanno mai rinunciato ad ospitare manifestazioni in grado di aprire le porte di questo mondo, oltre che agli addetti ai lavori, al più largo pubblico possibile.

Si ribadisce così il senso dell’ interior design e delle sue produzioni, le specifiche utilità derivate dalla sapiente coniugazione di estetica e funzionalità, coraggio e raziocinio, pratica e studio. L’oggetto di design, mostrato e descritto dal suo ideatore, posto accanto ai suoi “fratelli”, figli di differenti personalità creative, non è più avulso dal contesto ma, al contrario, ne diventa punto d’accesso privilegiato, simbolo, cifra distintiva. Una “storia di stile” da cui sviluppare, a propria volta, altre storie, altre idee, sogni e bisogni inediti, che affida a chi lo apprezza e sfoggia il compito di raccontare e vivere la sua bellezza attraverso gli anni.


 

Le immagini del collage in evidenza sono tratte dal web. Nello specifico, procedendo in senso orario, rimandano a: i pesci in carta riciclata di Ilaria Ciancio; l’illustrazione, dedicata a Eclisse di Vico Magistretti, di Adele Rotella (www.adelerotella.com); le esposizioni di Spazioinvenzione Designers.

Commenta con Facebook ()

Commenta con Default form (0)

Lascia un commento